Autoservizi Troiani, SULCT: «Mancato accordo in Prefettura»

La Segreteria Regionale SULCT rende noto che si è chiuso negativamente l’incontro avvenuto in Prefettura coi rappresentanti della Società Troiani

Roma, 20/02/2018

Comunicato Stampa
Autoservizi Troiani, SULCT: «Mancato accordo in Prefettura»

 

Nella giornata odierna si è svolto alle ore 12 presso la Prefettura di Roma, l’incontro tra la Società Autoservizi Troiani e i rappresentanti della Segreteria Regionale SULCT, al fine di trovare soluzioni idonee alle aggressioni fisiche e verbali agli Autisti, alla ripartizione dei carichi di lavoro, alla ciclazione non conforme al Consorzio Roma TPL e Scarl ed alle tempistiche legate al rifornimento dei mezzi.

La Segreteria non si è ritenuta assolutamente soddisfatta dalle risposte fornite dalla Società Autoservizi Troiani, in quanto evasive nonché poco concilianti rispetto alle tematiche sollevate. Dalla sicurezza, dove la società ritiene di aver «predisposto gli strumenti più idonei a garantire la sicurezza dei conducenti», all’organizzazione del lavoro, dove la medesima asserisce, in particolare sulla ciclazione per gli Operatori di Esercizio, di non doversi adeguare al sistema adottato dal resto del Consorzio. Infine, per ciò che concerne il rifornimento dei mezzi, la Società ha dichiarato che i minuti impiegati per tale mansione sono già «all’interno dei tempi di lavoro». Al contrario di quanto ritenuto dal SULCT che ha individuato in almeno 20 minuti le tempistiche legate al rifornimento e chiesto, altresì, che vengano ricompresi «all’interno dei turni».

L’incontro, pertanto, si è chiuso con il mancato accordo. Al riguardo, la Segreteria fa sapere che continuerà la battaglia nelle sede che ritiene più consone.

***FINE DEL COMUNICATO***

 

Foto di repertorio

 

 

 

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page