SULCT-FAST: «Saltato secondo tentativo conciliazione con RomaTPL»

Il Coordinamento Regionale SULCT-FAST rende noto che si è concluso con esito negativo il tentativo di conciliazione con la società RomaTPL

Roma, 02 marzo 2018

Comunicato Stampa
SULCT-FAST: «Saltato secondo tentativo conciliazione con RomaTPL»

Il Coordinamento Regionale SULCT-FAST rende noto che si è concluso con esito negativo il tentativo di conciliazione con la società RomaTPL, avvenuto nella giornata odierna presso la Prefettura di Roma.

«Anche la RomaTPL, così com’è accaduto con la società Autoservizi Troiani, sua consorziata», sottolinea Coordinatore Renzo Coppini, «non ha fornito, durante il confronto, risposte chiare ed esaustive ai nostri rappresentanti e, conseguentemente, ai lavoratori. Abbiamo chiesto la puntuale liquidazione degli stipendi, prevista nel CCNL di riferimento, l’installazione dei servizi igienici ai capolinea, la ridefinizione dei turni di lavoro, che tenga presente i tempi di spostamento, il ripristino degli accordi che regolano i turni di disponibilità nonché la cessazione dei provvedimenti disciplinari contro gli autisti che segnalano guasti alla Centrale Operativa. A fronte della mancanza di risposte da parte della RomaTPL, abbiamo concluso negativamente il secondo tentativo di conciliazione».

***FINE DEL COMUNICATO***

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page